Umanità annullata

giugno 23, 2009 § Lascia un commento

Sulla vicenda del musicista rom ammazzato, morto ai piedi dei passanti nella metro napoletana il 26 maggio, si parla di assente «carità», persino di carente «pietà». Il vocabolario di stampo cattolico impregna i commenti dei migliori giornalisti, come ha fatto mercoledì Francesco Merlo su la Repubblica. Invece sarebbe più opportuno parlare di «disumanità» o di annullata umanità dell’«altro», nella sua uguaglianza irriducibile. Un altro essere umano percepito come «disuguale» perché immigrato, risultato della lenta ma crescente e radicata costruzione di «due umanità». Una per bene e una per strada: barboni, lucciole e immigrati. C’era stato Navtej Singh Sidhu, c’è oggi Petru Birlandeanu. Entrambi morti per strada per «pulsione di annullamento» e non per assente «bontà». Quando si comincerà, invece di continuare a fare riferimenti a devianti e falsi concetti cristiani, a interrogare e dare voce a chi di diritto si occupa di realtà umana – certi psichiatri – per spiegare quello che succede alla nostra detta società, in corso di disumanizzazione?

@floremy, pubblicato su Liberazione e  la Stampa del 18 giugno 2009

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Umanità annullata su FLOREMY.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: